logo

Pedro Carrillo – Baritono

Biografia

Come baritono ha collaborato con alcune delle principali orchestre del suo Paese quale interprete di numerose opere liriche del repertorio italiano, tedesco,  francese  e  spagnolo;  tra  le  produzioni  più  significative  si ricordano Falstaf    (Ford), Il     Barbiere     di     Siviglia     (Figaro), Traviata (Germont), Carmen (Escamillo), Le Nozze di Figaro (Conte), Così Fan Tutte (Guglielmo), El  Retablo  de  Maese  Pedro  (Don  Quijote), La  finta  semplice (Cassandro); Carmina Burana e diverse altre. Ha inoltre collaborato a diversi allestimenti di zarzuelas e opere presso il Teatro Teresa Carreño sotto la guida di direttori come Carlos Riazuelo e Rodolfo Saglimbeni.
Dopo suo arrivo in Italia, nel 2008, ha cantato come protagonista in diverse produzioni delle opere: La Boheme (Marcello), La Traviata (Germont), Cavalleria Rusticana (Alfio) Rigoletto (Rigoletto), Aida (Amonasro), Lucia di Lammermoor (Enrico), Il Trovatore (Conte di Luna) e la 8va Sinfonia  di Mahler.
Nel 2012/2013 ha cantato i ruoli di Rigoletto, Germont e Scarpia con l’Opera Nazionale  di  Odessa  (Ukrania)/CONCERLIRICA  in  una  tourneè  per  la Spagna che lo ha portato ai principali Teatri di Huelva, Marbella, Zaragoza, Murcia e Ourense. A Luglio del 2013 ha interpretato il ruolo del "Conte di Luna" nell'allestimento di "Il Trovatore" messo in scena dal Maestro Rolando Panerai, direzione di Valerio Galli, in un progetto del Concorso Illica, in cui Pedro Carrillo è stato uno dei semi-finalisti.
Nel 2014 ha interpretato il ruolo di Scarpia, nel 2do Festival Illica, diretto dal Maestro Marco Balderi con la regia di Vivien Hewitt.
Nel Agosto del 2014,  Pedro Carrillo ha debuttato il ruolo di Michele nella produzione di "Il Trittico"al Festival Puccini di Torre del Lago.
Nel 2015 ha fatto il suo debutto come Nabucco e Iago nel "Otello" di Verdi, con Il Teatro Nazionale della Moldavia sotto la guida di Nicolai Dohotaru.
A Novembre del 2015 e Febbraio 2016 ha interpretato il ruolo di Rigoletto, sempre con il Teatro Nazionale della Moldavia nei principali teatri spagnoli e ha ripreso il ruolo nella Stagione Lirica del Teatro Politeama di Lecce, riscuotendo un grande successo.
Nel  Gennaio  del  2017  ha  fatto  suo  debutto  in  Messico,  nel  Merida  Fest (Merida Yucatan) nell'allestimento dell'Opera "L'Occasione fa il Ladro" di Rossini, nel ruolo di Martino. Posteriormente ha ripreso il ruolo di Scarpia nel teatro di Salamanca, e il ruolo di Ping (Turandot) nei teatri di Murcia, Cartagena e Ourense.
Nel 2018 ha cantato il ruyolo di Sid nella produzione di "La Fanciulla del West"  nella  tournèe  Italiana  che  lo  ha  portato  ai  Teatro  di  Lucca,  Pisa; Livorno, Modena e Ravenna.